Come si esercita il diritto di sciopero?

Come si esercita il diritto di sciopero?

Come si esercita il diritto di sciopero?

Il diritto di sciopero viene sancito dalla Costituzione all'articolo 40: “il diritto di sciopero si esercita nell'ambito delle leggi che lo regolano”. È quindi un diritto di tutti i cittadini e di conseguenza di tutti i lavoratori.

Come si può fare uno sciopero?

  • Sciopero: come si può fare. Condizione fondamentale per poter fare sciopero è quella di non compromettere altri diritti garantiti dalla Costituzione (pensiamo al diritto alla vita in caso di una protesta nel reparto ostetricia di un ospedale o alla libertà di iniziativa economica, ecc.) o dall’ordinaria legislazione. Non deve, inoltre:

Cosa succede durante le giornate di sciopero?

  • Durante le giornate di sciopero si verifica una sospensione momentanea del rapporto di lavoro: di conseguenza, il dipendente perde il diritto alla retribuzione per la durata della sospensione. Il datore di lavoro, in caso di sciopero, può dunque legittimamente effettuare una trattenuta sulla retribuzione spettante al lavoratore.

Quando verrà pagata la retribuzione dello sciopero?

  • Se la durata dello sciopero è inferiore alla giornata di lavoro (ad esempio un’astensione di 3 o 4 ore), non verrà pagata la retribuzione quando l’astensione pregiudica il lavoro del dipendente. Ad esempio: se per fare un pezzo artigianale ci vogliono 6 ore e il lavoratore che sciopera 4 ore non può finirlo in giornata, non verrà pagato.

Come si distingue lo sciopero economico e quello politico?

  • Generalmente, si distingue in sciopero economico (o sindacale) e politico: lo sciopero economico ha lo scopo di ottenere miglioramenti retributivi o normativi delle condizioni di lavoro (ad esempio, un aumento della paga, una diminuzione dell’orario di lavoro, il miglioramento delle condizioni igieniche o della sicurezza dei luoghi di lavoro);

Post correlati: